Si è tenuta martedì mattina presso la sala stampa del PalaPanini la conferenza di presentazione della partnership tra Azimut Modena Volley e Tec Eurolab. Alla conferenza hanno preso parte il Presidente e il responsabile Marketing di Tec Eurolab Paolo Moscatti e Angelo La Malfa, il Presidente di Modena Volley Catia Pedrini, il Dg Andrea Sartoretti ed il campione francese di Azimut Modena Volley Earvin Ngapeth.

“Volevamo intraprendere un’azione che contribuisse a migliorare il riconoscimento del nostro marchio anche al di fuori di un ambito strettamente tecnologico - ha spiegato Paolo Moscatti, Presidente di TEC Eurolab -. Volendo puntare su una sponsorizzazione sportiva la scelta non poteva che ricadere sulla pallavolo, per i valori, i comportamenti, la cultura sportiva che contraddistingue questo sport e i suoi appassionati. Una volta scelta la pallavolo, abbiamo fatto di tutto, anche un comprensibile sforzo, per legare il marchio TEC Eurolab a Modena Volley: perché Modena Volley, è il volley.”

Queste le parole di Catia Pedrini: "Quella di Tec EuroLab è una storia vincente e di grande volontà, molto simile al percorso che abbiamo fatto e stiamo facendo noi di Modena Volley nella pallavolo. C'è stata una condivisione profonda degli obiettivi di Tec Eurolab, in particolare col Presidente Moscatti. Per noi questa partnership rappresenta un triplo successo: perché ci hanno conosciuti e ci hanno scelto, perché un'altra eccellenza del territorio si avvicina a noi; perché Tec Eurolab è un'azienda rivolta al futuro e al mondo del lavoro in generale". 

Earvin Ngapeth si è poi soffermato sul momento che vive l'Azimut Modena Volley, reduce dal successo nel quadrangolare di Gubbio: "Stoytchev? Dà una grande mano ai giocatori in campo, ci ha aiutato molto perché non abbiamo ancora gli automatismi giusti. Bruno? Beh, avere un palleggiatore che riesce a mettere subito le palle giuste per noi attaccanti è fondamentale. Io? E’ la prima settimana che sto bene con la schiena".