Modena bissa dunque la vittoria di ieri con Vibo e porta a casa da Gubbio il trofeo di benficenza “Spirito di squadra”.

Di fronte ad una cornice di pubblico degna dei grandi palcoscenici, si affrontano Azimut Modena Volley e Sir Safety Conad Perugia. Partita subito infuocata con le squadre che regalano sprazzi di gande volley sin dai primi minuti, scatenato Atanasijevic, dall’altra parte lo imita Urnaut. Modena si porta 5-3. Invasione di Atanasijevic per il punto del 9-6 con coach Bernardi che chiama il time out. Modena non si ferma e va sull’11-8. Berger accorcia le distanze, con De Cecco e Ricci che giocano bene a muro, 12-11. Ngapeth e Sabbi salgono in cattedra e l’Azimut scappa via, 21-17 e poi 23-18. Alla fine è Mazzone a mettere a terra il punto che decide il set in favore di Modena, dopo un grande tocco di Bruno, 25-23.

Secondo set che si apre subito con le recriminazioni della Sir Perugia che lamenta un errore dell’arbitro nell’assegnazione dei primi due punti a Modena, l’Azimut non si scompone ed Ngapeth porta i gialli sul 4-1. Il francese è grande protagonista di inizio set con altri due punti che allontanano Modena sul 9-5. Atanasijevic non fa scappare Modena che però con Sabbi si porta sul 16-12 e poi sul 17-12 con il muro di Elia Bossi, prima dell’ennesimo punto di Ngapeth. Perugia getta nella mischia Della Lunga facendo rifiatare De Cecco, gli equilibri però rimangono invariati con Modena sopra di cinque lunghezze (21-16). Modena si porta sul 23-19, è Della Lunga con un tocco morbido ad eludere il muro avversario a riportare in partita la Sir (23-20). Schiacciata di Sabbi che porta sul punto di non ritorno la Sir. Modena chiude il set con il 25-21 finale.

Non si affievolisce la fame di vittoria di Modena nel terzo set; partenza subito con le marce ingranate ed Ngapeth che va subito a segno. Sabbi fissa il 5-2, Atanasijevic risponde per le rime sul pallone successivo, ma è il muro di Modena il grande protagonista del set. Le due squadre non si risparmiano e ne esce una lotta bellissima ed appassionante tra le due formazioni che infiammano la Polivalente di Gubbio. Break di Modena subito annullato da Perugia che con Anzani e Atanasijevic completano la rimonta (15-15) con coach Stoychev costretto a chiamare time out. Alla ripresa Modena ritorna avanti di due, con Perugia che però è brava a non far scappare via gli avversari. La battaglia va avanti punto a punto, con Ngapeth grande protagonista insieme ad Urnaut, il punteggio dice 23-21. Alla fine è Sabbi a chiudere la contesa in favore dei gialli che battono 3-0 la Sir Perugia e si aggiudicano l’edizione 2017 di Spirito di Squadra.

Azimut Modena Volley – Sir Safety Conad Perugia 3-0 (25-23; 25-21; 25-22)

Azimut Modena Volley: Bruno 1, Ngapeth 18, Sabbi 12, Urnaut 13, Bossi 3, Mazzone 6, Rossini (L)
Sir Safety Conad Perugia: Ricci 5, Shaw 1, Zaytsev 8, Della Lunga 1, Berger 4, Atanasijevic 20, De Cecco 1, Anzani 3, Podrascanin 7, Colaci (L)

Sul canale youtube Modena Volley interviste complete a coach Stoytchev, Sabbi e Bruno

Coach Stoytchev:
Oggi abbiamo giocato meglio di ieri, ma non ci esaltiamo. Sono consapevole che dobbiamo migliorare tanto"

Bruno:
"Abbiamo fatto bene, ora torniamo a lavorare, a testa bassa. Il livello? C'è tanto da fare" 

Sabbi:
"Bene queste due gare, ma pensiamo già al prossimo allenamento"