Stamattina conferenza di presentazione del rinnovo della partnership tra Elettromeccanica Tironi e Azimut Modena Volley. Superlega Unipolsai al via. Maxwell Holt: “Siamo più forti dello scorso anno”. Jennings Franciskovic: “Venire a Modena è stata la scelta giusta"

Ha avuto luogo stamattina (12/10) presso la sede di Elettromeccanica Tironi a Modena la conferenza di presentazione della rinnovata partnership tra Azimut Modena Volley e Elettromeccanica Tironi srl. In rappresentanza dell'azienda - che resterà come "Jersey Sponsor” sulle casacche gialloblù, erano presenti il Presidente Maurizio Tironi e gli Amministratori Delegati Matteo e Marco Tironi, Azimut Modena Volley era rappresentata dal Dg Andrea Sartoretti e dai giocatori Maxwell Holt e Jennings Franciskovic, entrambi alla prima intervista dall'arrivo a Modena.

Il Presidente di Elettromeccanica Tironi Maurizio Tironi ha sottolineato come: “Abbiamo deciso di dare continuità al nostro impegno per essere ancora vicini alla squadra fin dall’inizio di questo nuovo ciclo che speriamo possa portare alla città, come è già successo in tutti questi anni di partnership, le tante soddisfazioni che Modena merita.”

Le dichiarazioni di Maxwell Holt: "Sono arrivato a Modena stanco, avevo appena giocato con la nazionale, in Final Four ci siamo trovati davanti una grande squadra che aveva già meccanismi oliati. Stiamo lavorando tanto in palestra e sono sicuro che miglioreremo presto. La mia intesa con Bruno? E' sicuramente uno dei palleggiatori più forti del mondo, troveremo i giusti tempi e cresceremo. La squadra di quest'anno? Siamo più forti dello scorso anno, abbiamo giocatori fortissimi in ogni ruolo”.

Le dichiarazioni di Jennings Francoskovic: "Sono stato veramente molto colpito dal calore del pubblico di Modena, non avevo mai visto così tanta gente a vedere un allenamento. Sono convinto di avere fatto la scelta giusta, qui si gioca un grande volley con velocità e tempi molto diversi rispetto a quelli cui ero abituato negli Usa, sono già innamorato di questa città e giocare con tantissimi campioni è un'occasione unica per crescere. Fisicamente sto meglio, sto riprendendo gradualmente dall'infortunio alla spalla e non vedo l'ora di tornare in campo"